muroinfranto asked: Sei bellissima, addio.

Ma magari, sul serio.

Ho mille incertezze. Proprio ora che avevo imparato a cavarmela da sola sei ripiombato nella mia vita, ed è come se fossi caduta da un filo in bilico senza riuscire nemmeno più a rialzarmi. È come se tutte le mie certezze fossero crollate con me, e il mio sentirmi così tanto al sicuro con te non mi dia nemmeno la possibilità di essere in qualche modo autonoma, di riuscire a cavarmela da sola.
Sono arrivata ad essere consapevole del fatto che non sarai mai la persona migliore per me, che forse merito altro, che ho bisogno di qualcun altro, ma mi sento così debole quando si tratta di te che faccio finta di niente, mi ricordo solo la persona meravigliosa che sei e la felicità che mi trasmetti, e rimango a terra, senza riuscire ancora ad alzarmi e prendere in mano le redini della mia vita per renderla qualcosa di migliore.

ildiariodiunapoveraillusa asked: No senti, sei bellissima.

E tu sei di una dolcezza infinita.

Comincio a pensare che forse amore non è mai stato, che forse ti volevo solo quando non potevo averti, e ora che ci sei i miei pensieri non sono più rivolti a te. Non sono rivolti a nessuno, se vogliamo proprio dirla tutta. Ma anche se amore non fosse, il problema è che non c’è interesse. Non mi interessa più sapere cosa fai la mattina appena sveglio o a chi dai la buonanotte, non mi interessa se esci con altre, non mi interessa più nulla. Forse volere tanto qualcuno porta ad arrivare a una tale stanchezza dal non volerlo più, forse non ti ho mai voluto davvero, forse un anno e otto mesi non significano nulla rispetto a ciò che mi aspetta in futuro. Credevo che sarebbe arrivato il nostro momento, che saremmo stati felici un giorno.. ma ora che ci sei non credo più in niente, non spero di vederti ogni giorno e non so nemmeno se vorrei farlo. Forse mi hai spezzato il cuore così tante volte che ha deciso di non voler avere più niente a che fare con te, o forse non ho mai avuto la forza di riunire i pezzi. Spero di sbagliarmi, spero di svegliarmi domattina e desiderarti come un tempo, quando non mi importava di nulla, se non di te. Spero solo questo, perché non ricordo più com’era la mia vita senza di te.

"Anche quando sei sola devi prenderti cura di te stessa. Quando mangi da sola, metti una bella tovaglia, piatti e posate, prepara un buon pasto, versati un bicchiere di vino. Non accendere la radio, ascolta piuttosto un po’ di musica. Non sentirti in imbarazzo a bere qualcosa da sola in un bar, andare al ristorante, al cinema, a teatro. Non lamentarti perché sei sola, goditi il caffè bollente, l’umorismo del film che stai per vedere, e se ci riesci scrivi, scrivi lettere, scrivi poesie, libri, se puoi, non pensare a ciò che non hai avuto.”
— Colombe Schneck
"Lui tornerà ad essere un estraneo dopo che avrete fuso le vostre vite in una sola, vi sarete confidati i segreti più nascosti e avrete abbattuto il muro di qualunque pudore. Sarete due estranei anche se conoscete il ritmo del vostro sonno, i vostri odori, le vostre abitudini. Due estranei che si conoscono meglio di qualunque altro e le cui vite non si incroceranno mai più se non per caso.”
— Alessandro Baricco

Mare e spensieratezza.

È una cosa stupida ma non posso fare altro che continuare a scrivere e scrivere sempre cose senza senso su di te e tutto quello che non ho il coraggio di dirti. A pensarci non mi viene in mente nulla e figuriamoci durante un litigio, quello di stasera ad esempio, ma se ora dovessi darti solide motivazioni del perché sono uscita con un’altra persona.. Non le avrei. Non è vero che è perché tu hai fatto lo stesso tempo fa, non è vero che è perché quella a soffrire sono stata solo io, non è vero niente perché ti ho perdonato tutto, ogni volta. Sono uscita con lui perché mi piace? Non credo. Perché mi mancava? No. Perché volevo andare avanti? Forse, ma allo stesso tempo non credo proprio. La verità è che non sono più abituata a sentirti e magari vederti, per cui la verità è che sono stata una cogliona, sì, che senza motivo è uscita con una persona di cui potrebbe veramente fare a meno. Potrei fare a meno di chiunque e tu lo sai, ma di te no, e non mi importa se serviranno giorni, settimane o addirittura mesi per farti capire che io non sono davvero così, che non ci arrivo da sola, ma che ora che mi hai fatto capire che ci sono delle possibilità e che non vuoi che esca con nessun altro credi che veramente io rifaccia una cosa del genere? Ho sempre e solo voluto te, è questo che non ti metti in testa. Il mio comportamento di stasera è stato stupido, da bambina, non ho pensato alle conseguenze e non mi interessava nemmeno uscirci davvero, e ti chiederei scusa altre mille volte solo per metterti in testa che ti devi fidare, che sul serio non succederà ancora. È inutile stare a fare tanti giri di parole quando il fatto è sempre e solo lo stesso: ho bisogno di stare con te. Posso aspettare per te. Come ho sempre fatto e continuerò a fare, perché io voglio te. È una frase fatta, lo so, ma il resto è una scusa.

Stanotte mi è capitata una cosa strana: mi ha scritto una persona che non aspettavo. Mi ha chiesto scusa per come si era comportato e solite cose, come fanno poi tutti ormai. Mi ha chiesto un’altra possibilità, e io ovviamente gliel’ho data, ma come amico, perché “mi sento con un’altra persona e mi basta.” Ma mi basta cosa? Un’uscita ogni tre mesi e parole buttate al vento? Come faccio a farmi bastare qualcosa su cui ho solo fantasticato? Magari non ti ho neanche mai amato, eppure ogni volta ti vengo a cercare, perché ho passato così tanto tempo senza di te che ora che ci sei non so più come comportarmi. Non so più allontanare le persone perché sono state loro ad aiutarmi a dimenticarti, perché tu non hai idea di come sono stata e so che un giorno dovrò riaffrontare tutto, ma questa notte ho capito una cosa: è vero che non so dire di no, ed è una cosa che devo migliorare, perché dovrei smetterla di dare una seconda possibilità a tutti quelli che mi hanno trattata male. Ma poi mi sveglio e li allontano, poi torno al riparo, poi vengo da te senza aspettare che tu mi chieda per la milionesima volta un’altra possibilità: te ne offro una ogni volta che te ne vai, perché ho così tanto bisogno di te che appena scappi ti vengo a cercare.

"I can’t believe it’s true, I keep looking for you, I check my phone and wait to hear from you in a crowded room. The joker is so cruel.. and now I’ll never know if all I’ve been told is just a lie so false, I thought we would grow old. Mirrors in the smoke, left me here choke.”
— Lea Michele, If you say so
"Erano attratti l’uno dall’altra. Bastava guardarli per capire che c’era qualcosa che li legava fortemente. Sembravano due bambini che giocavano a rincorrersi e desiderarsi ogni istante. Erano abbracci, carezze, parole di conforto, suggerimenti, qualche pizzico di gelosia non manifestato. Erano tante cose, solo che avevano paura di dirselo. E capita di perdersi, mancarsi e farsi del male. Far regnare l’orgoglio, i rimorsi, i ripensamenti. In fondo però, c’era qualcosa che li avrebbe legati per sempre e un giorno si sarebbero ritrovati per creare quello che in passato non erano stati abbastanza coraggiosi da costruire.”
— quegliocchi-bluoceano
inlovewitheyesthatneverlookedme asked: Martina sei wow e potrei scrivertelo ogni giorno se non mi credi.

Non so che cosa dire, sei dolcissima. Grazie di cuore.

"The shit that I’ve been through hasn’t made me stronger. It’s made me cold hearted.”
— Unknown

Ho continuato a cercarti anche quando non c’era più nulla da fare, ho provato a ricongiungere pezzi che si erano rotti tanto, troppo tempo fa. Ho perdonato errori imperdonabili, ho dimenticato tutti i litigi e i mesi in cui ti avevo aspettato per l’ennesima volta, ma tu sei rimasto sempre lo stesso. Innegabilmente perfetto tanto quanto innegabilmente stronzo.
E tu te ne sei andato. Di nuovo.

©