martina vurchio

18anni, bologna

instagram: martivuu

"I’ve never been lonely. I’ve been in a room — I’ve felt suicidal. I’ve been depressed. I’ve felt awful — awful beyond all — but I never felt that one other person could enter that room and cure what was bothering me…or that any number of people could enter that room. In other words, loneliness is something I’ve never been bothered with because I’ve always had this terrible itch for solitude. It’s being at a party, or at a stadium full of people cheering for something, that I might feel loneliness. I’ll quote Ibsen, “The strongest men are the most alone.” I’ve never thought, “Well, some beautiful blonde will come in here and give me a fuck-job, rub my balls, and I’ll feel good.” No, that won’t help. You know the typical crowd, “Wow, it’s Friday night, what are you going to do? Just sit there?” Well, yeah. Because there’s nothing out there. It’s stupidity. Stupid people mingling with stupid people. Let them stupidify themselves. I’ve never been bothered with the need to rush out into the night. I hid in bars, because I didn’t want to hide in factories. That’s all. Sorry for all the millions, but I’ve never been lonely. I like myself. I’m the best form of entertainment I have. Let’s drink more wine!”
— Charles Bukowski

Io non credo in niente, nonno, ma mi piace pensare che domattina sarai il sole che mi riscalderà e che ieri sera, quando ho guardato il cielo, la stella che brillava di più eri sempre tu.

"Aveva, come altre persone, l’abitudine di sorridere esageratamente quando voleva trattenere il pianto.”
— Carlos Ruiz Zafón
Anonimo asked: Ciao. Ho letto del tuo nonno. So cosa provi e ti sono vicina. Ma lui Un abbraccio.

Ti ringrazio tanto.

"I knew I matured when I realized every situation doesn’t need a reaction. Sometimes you just have to leave people to continue to do the lame shit that they do.”
— Anonymous

Provo a inghiottire le lacrime e a chiudere gli occhi ripetendomi che passerà presto, che devo essere forte per gli altri, che di lacrime ne ho già versate troppe e che lui non avrebbe voluto vedermi così. Provo a distrarmi in qualunque modo possibile, a non pensarci, ma ogni volta che mi torna in mente mi sento di sprofondare, sento il cuore che si spezza e non riesco ad accettarlo. Ricordo che all’inizio dell’ultima cena che abbiamo fatto in famiglia ti ho raggiunto in cucina e tu mi hai abbracciata, perché lo sapevi che non andava più tutto bene, che stavi cedendo, ma provavi ad essere forte nascondendo il dolore per noi, per te stesso. Noi non abbiamo mai avuto quel rapporto perfetto nonno-nipote che uno si immagina, ma poi alla fine che importa? Io per te avrei dato la vita, e invece guarda chi se n’è andato alla fine. Parlare al passato mi logora, perché dopo 18 anni passati insieme non mi capacito di averti perso per sempre. Speravo di poterti rendere orgoglioso un giorno, in futuro, perché nessuno si sarebbe mai immaginato che te ne andassi così all’improvviso. Mi hai fatto da padre, da nonno e da amico, e io non avrei mai potuto chiedere di meglio. Grazie per gli anni trascorsi insieme, le vacanze, i compleanni, le cene il venerdì sera, i passaggi, i baci, gli abbracci, i sorrisi, per ogni cosa. Oggi non so essere forte, però ti prometto che un giorno sarò in grado di guardare in cielo e sorriderti. Ciao nonno.
27.12.1939 - 14.09.2014.

"Non le rincorro più le persone, così come non voglio essere rincorsa. Non le chiedo più le attenzioni, cosi come non voglio che me le chiedano. Non mi pongo più domande verso l’indifferenza altrui, cosi non dovrebbero porsela verso la mia. Ho voglia solo di rapporti spontanei e senza pretese, il resto non fa per me.”
— anonimo
(vorrei avere la forza per dirle anche io queste cose!)  (via respiroanime)
corporaggelato asked: Quanto amo il tuo blog, non te lo immagini! E penso che hai un carattere stupendo, molte qui su tumblr stanno iniziando a montarsi la testa, mentre tu sembri sempre la stessa, dolce, umile, tenera ragazza da quando ti seguo, non ti conosco non mi conosci, ma credo di volerti bene...

Quando mi arrivano messaggi così belli non so cosa rispondere, davvero, sono senza parole. Grazie per ogni cosa, ti mando un abbraccio.

©